Stampa E-mail

 

News!


---------


29 gennaio terzo incontro del Project 2016 17: il primo ciclo culturale e di danza formativo per danzatrici di danza del ventre e danze tradizionali del medio oriente e nord africa: un importante back ground di una vartietà infinita di aspetti -teorici/pratici- parte integrante e impregnante sia della danza del ventre che delle danze popolari e/o nazionali e tradizionali. Alla scoperta della storia, della cultura e delle energie delle molteplici danze prese in esame. sconto per iscrizioni entro il 16 gennaio.


please visitate anche Sanabil Dance su facebook per nuovi video e foto



18 dicembre: bellissimo il secondo incontro con sempre più energia ragazze! veramente bello

 

Spettacolo di danza a Terme di Trastevere Sabato 3 dicembre Aurora Dunia, Arianna e Doriana


https://www.facebook.com/TermeDiTrastevere/?fref=ts

 

http://www.termeditrastevere.com/centro-spa-roma/

 

a stasera

 


Project 2016/2017  è un tentativo di dare una visione più completa sulla storia della danza del ventre, danza orientale classica e danze popolari del mondo arabo, mediorientale e del nord africa (ovvero Sahara occidentale, Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto e Sudan) nonchè di offrire vari elementi di un complesso e variegato corollario che la danza esprime ovvero valori, identità culturale, linguistica, storica  e sociale, tutto ciò in altre parole che può completare una performance che più possibile rappresenti la danza originaria e il suo contesto ambientale.

 

Si prenderanno in esame sia aspetti tecnici che lo spirito e l'energia delle singole danze sperimentando nei nostri movimenti le energie e i riti della loro essenza e le differenze o similarità. Se la danza esprime un 'intera cultura, è necessario tentare di preservare  al meglio l'integrità dello stile e della loro essenza per non decontestualizzarla, trasformarla e distorcerne il loro significato e rappresentazione.

Una storia diversa, più approfondita che prende spunto dalle ricerche portate da me avanti -e che continuano senza sosta- in questi anni e da un filo conduttore:

conosciamo veramente la storia della danza del ventre e della miriade delle danze popolari -tradizionali, nazionali…-?

qual'è stata l'evoluzione della società e quindi l'evoluzione della danza?

Quali differenze e similarità tra danza del ventre e danze popolari, tradizionali, rituali o spirituali?

quali e come le influenze del cosiddetto mondo "occidentale" hanno modificato o trasformato le danze e la loro essenza?

Quali tipi di informazioni ci arrivano?

un piccolo contributo per chi ama ricercare e conoscere in prima persona l'essenza della danza.

 

e poi--- tanta, tanta, tanta danza….

20 novembre
18 dicembre
29 gennaio
25 febbraio
12 marzo
9 aprile
21 maggio
11 giugno

11.00-13.00 14,30-18,30

attestato di frequenza a fine ciclo




Egyptian Satirical Painter :Mohsen Abou El-Azm

Mohsen Abou El-Azm Is One Of Egypt’s Best Living Satirical Painters | Social Expressionists. Born In 1958 In Fayoum, Abou Al-Azm Graduated From The Fine Arts University In Cairo, Where He Now Lives And Works. Abou El-Azm Is An Expressionist Who Uses His Art As A Vehicle Of Social Criticism. His Dynamic And Colorful Composition Generally Portrays Distorted And Exaggerated Human Characters In Mundane Situations. Abou El-Azm Translates His Deep Knowledge And Love Of The Egyptian Character Into Witty, Sarcastic Works Transmitting Powerful Emotions To The Viewer, Who Can Instantly Assimilate. His Paintings Are Like ‘Hawadit’ | Tales Bringing Out Our Humanity.

PROGRAMMA DEI CORSI 2016-2017

 

Principianti totali  livello:

lunedì 20,30-21,30

giovedì 20,00-21,30

 

 

Principianti secondo livello:

giovedì 20,00-21,30

a seconda del livello possono

partecipare a altra lezione

lunedì 20,30-21,30

oppure martedì con intermedie


Livello intermedie:

martedì 19,30-21,00

Livello avanzate:

martedì 21,00-.22,00


La lezione prova è gratis.


una volta al mese: LE DOMENICHE INTENSIVE- seminario culturale, workshop e preparazione coreografie.


20 novembre

18 dicembre

29 gennaio

19 febbraio

12 marzo

9 aprile

21 maggio

11 giugno

11.00-13.00 14,30-18,30


 

 

Inizio corsi:

3 ottobre 2016

 

 

La sede  dei corsi si trova all'Aventino, Via di Santa Prisca, 8 , tra Piramide e Circo Massimo presso l'Istituto Pio IX, in zona abbastanza centrale a Roma e facilmente raggiungibile sia in macchina che in metro (Circo Massimo/Piremide) o con autobus o treno con arrivo a Piramide. Per chi arriva in macchina c'è possibilità di parcheggio non a pagamento vicino all'Istituto


Contatti per info Aurora Dunia:

cell: 333 4721694

Email:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


DANZA GUEDRA del popolo Sahrawy: Domenica 17 Aprile ore 15,30-18,00 : beh si il primo appuntamento è stato bellissimo. Dopo la presentazione, ritmi con battute di mani e tamburi, canti e impostazione danza si prosegue con la seconda parte più specifica sui movimenti e passi di danza. E il cerchio si chiude .  Con le mani diamo la nostra energia posistiva al mondo.

 

 

 




E oggi 20 Marzo 2016  ci vediamo per un workshop di una danza bellissima e addatta per inviare la nostra energia e gioia alla primavera e al mondo  … è una sorpresa …. una danza antica in contatto con le forze naturali e la noi stesse.






NEWS!NEWS! NEWS! NEWS! 2015 SEMINARIO CULTURALE

una serie di incontri

video presentazione seminario

https://www.youtube.com/watch?v=Oegnl2rWAu4



WORKSHOP DANZE TRADIZIONALI

Serie di incontri

posti limitati


Workshop tematici su alcune delle innumerevoli danze tradizionali del mondo medio orientale e del nord Africa. Un percorso alla scoperta teorica/pratica delle danze prescelte, degli elementi che le accomunano e delle loro diversità energetiche e culturali  con materiali multimediali e tanta pratica.


e diamo il via alle danze....

 

.................    ......................    ....................    .....................

film Billy Elliot :

" quando danzo è come se sparissi,

sento che tutto il corpo cambia,

sento come se dentro ci fosse un fuoco,

come se volassi,

sono un uccello sono elettricità...."


 

Nella sezione video: link documentario

su danzatrici egiziane non famose

------------

Sabato 1 Marzo 2013


incontro con Simone


per il seminario "Movimento e percussioni"


ore 14,00-19,00


sede Via di Santa Prisca, 8

seminario a numero chiuso


il gruppo Sanàbil


 



in arabo “spighe di grano”

riprende il 19 settembre la preparazione dello spettacolo

per l’anno 2014


Lezioni, laboratori, seminari e....


 


Contatti per info Aurora Dunia

Cell: 333 4721 694

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sito: www.auroradunia.it

facebook: Aurora Cava


 

 

-----------------------------------------

 

Per maggiori informazioni contattare: Aurora Cava Dunia , email: auropuc@hotmail.com,www.auroradunia.it




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





---------------------------------      ------------------------------------------  -----------------------------------
Il nostro appuntamento annuale con Helene Eriksen

Febbraio 2012




Stage 1 Danza Ghawazee (3h) Sabato 4 febbraio h11.00-14.00

Ghawazee significa letteralmente "conquistatrici" e si riferisce alla più tradizionale danza femminile d'Egitto. Tuttavia, in questo caso, è il cuore degli uomini ad essere conquistato. Le Ghawazee appartengono alla  tribù gitana Nawar, presente anche in Libano e Siria. Le donne Nawar sono danzatrici e cortigiane, mentre gli uomini lavorano come musicisti e commercianti. Le Ghawazee si spostavavo in tutto il paese fino a che, nel 1830, Mohamed Ali le ha bandite dal Cairo verso l'Alto Egitto.Fu lì che molti viaggiatori dell'Ottocento le videro e ne rimasero affascinati, ad esempio Flaubert, che ha immortalato la sua amante Kutchuk Hanem in “Voyage en Orient”. Quando le Ghawazee apparvero all'Expo Universale di Chicago, si scatenò la febbre di danza orientale, le cui ripercussioni si fanno sentire fino ad oggi. L'arte delle Ghawazee  è ormai sull'orlo dell'estinzione a causa delle pressioni dei fondamentalisti. In questo stage s'impareranno movimenti di base, si parlerà sullo sviluppo del costume Ghawazee, e si suoneranno i cimbali o sagat, che sono un elemento obbligatorio di questo stile. Portare i propri cimbali.

Stage 2 Danza Tunisina (4h) Sabato 4 febbraio h15.00-19.00

La caratteristica fondamentale della Danza Tunisina è il movimento orizzontale dei fianchi in avanti e indietro, che ricorda il Twist degli anni '60. Il costume è costituito da un Melia, un abito drappeggiato, tenuto da due fibule d'argento. Il Melia appartiene alla famiglia dei più elementari tipi di abbigliamento, senza cuciture sartoriali ma soltanto avvolto intorno al corpo, come per esempio la toga romana, il sari indiano o il sarong indonesiano. Particolarmente impegnativo è l'equilibrio di un vaso di ceramica sulla testa, mentre i fianchi si muovono in complicati schemi ritmici.

Stage 3 Danza Classica Persiana (3h) Domenica 5 febbraio h11.00-14.00

Le danze della dinastia Qajar appartengono a un genere chiamato Kereshme urbano. Le parole Kereshme e Naz significano "flirt" o "civetteria" ed esprimono quella che è probabilmente la caratteristica più importante delle danze sociali urbane dell'Iran. Espressioni facciali, pantomima, lo squisito movimento delle mani e dei movimenti circolari dei fianchi, delle spalle e delle braccia giocano un ruolo importante. Questo stage rende l'idea dell'atmosfera di divertimento cortigiano nella Persia del XIX secolo.

Stage 4 Danza Kathak (2h) Domenica 5 febbraio h15.00-17.00

Kathak è una forma di danza classica, che si è sviluppata come intrattenimento nelle corti della dinastia Moghul dell'India del Nord. Particolarmente interessante in questo stile è la fusione di elementi indù e musulmani. Le origini del Kathak si trovano nelle esibizioni dei poeti viaggiatori, i cosiddetti Kathakas o "cantastorie". Nelle corti, l'arte dei Kathakas è stata assorbita e sviluppata. Oggi, la danza è caratterizzata da pantomima, giri virtuosistici, mimica espressiva e un veloce lavoro di gambe su ritmo. Gli studenti possono portare gungaroo (campane alla caviglia). Il Kathak è ballato sia da uomini che da donne.

Prezzi stages

Kathak (2h) € 35 
Ghawazee | Danza Persiana (3h) € 45
Danza Tunisina (4h) € 50
2 stages sconto 10%
Pack completo (12h) € 155
+ tesserino San Lo' weekend € 5



S P E T T A C O L O "Danze della Via della Seta e del Nord Africa" 
Domenica 5 febbraio
h20 al San Lo'
con 
Helene Eriksen (USA), 
Apsaras Dance (Roma), 
Carovana Tribale (Roma), 
Aurora Dunia & Sanàbil (Roma), 
Silvia Argurio - L'Arco di Artemide (Roma)
e la partecipazione strordinaria di 
Maria Strova (Colombia/Italia), 
Jameelah Sultan (Malta), 
Belynda Azhaar (Australia/Korea)

Ingresso spettacolo

8 per chi partecipa agli stages | € 15 per esterni


L E   I S C R I Z I O N I    S O N O    A P E R T E  !



----------------------      ----------------------------    -----------------------    -----------------   -------------


18 giugno 2011


Aurora Dunia e le Sanàbil



Festa della cultura di Garbatella





-----------------                 -------------------------       -------------------          ------------------------------

 

Nuovo corso di danza orientale del ventre!


Associazione Controchiave, Via Gaspare Gozzi, 153, zona San Paolo, Roma,

 

livello: principianti,

lezione prova gratis

inizio lezioni: Mercoledì 9 Febbraio 2011
tenuto da: Aurora Dunia,

 

 

per maggiori informazioni contattare: Associazione Controchiave, 06 543 2212,

orario segreteria: 16,30-20,00,  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. www.controchiave.it


-------------------------------------------------------------------

San Lo' & Aurora Dunia presentano:


"Danze della via della seta e del Nord Africa"
Spettacolo con Helene Eriksen & ospiti

domenica 6 febbraio ore 20.00

con la partecipazione di

Helene Eriksen : danza afgana Logari e danze del Nord Africa
Aurora Dunia e il gruppo Sanàbil  : Nailiyat e Dabka
Apsaras Bollywood : danza indiana moderna
Claudia Centaroli Kunti : Bharatanatyam danza indiana classica
Carovana Tribale : American Tribal Style

---------------------------------------------------------------------------


Helene Eriksen a Roma per la terza volta!

Ed anche quest’anno offre la possibilità di spaziare

sulla via della seta e del Nord Africa, dal Marocco

passando dal Rajastan sino all’Afganistan,

per comprendere ancora più a fondo di quanto sia vasto

il mondo delle danze tradizionali,

di quanto sia variegato nei movimenti, alla ricerca forse

della matrice comune, di una storia in comune

con la “danza del ventre”od orientale,

e quanto sia variegato nei movimenti.

Anche quest’anno vi invio un invito

per stuzzicare la curiosità,

quella curiosità che porta ad allargare gli orizzonti,

quella curiosità che spinge la fantasia a volare,

quella curiosità che stimola la conoscenza,

quella curiosità che appassiona, quella curiosità….

la linfa della conoscenza.


Aurora Dunia & San Lò

presentano

 



Helene Eriksen


stage 1 Danza Kabyle-Berber /Algeria (3h)

sabato 5 febbraio h 10.30-13.30

stage 2 Danza Logari /Afghanistan (4h)

sabato 5 febbraio h 15.00-19.00

stage 3 Danza Rajasthani Sapera & Kathak /India (6h)

 

stage 1 Danza Kabyle-Berber /Algeria (3h)

sabato 5 febbraio h 10.30-13.30

I Berberi Kalyle abitano nella regione montagnosa dell’Algeria ad est della

capitale Algeri. Le danze delle donne sono caratterizzate da un virtuosismo

costante di hip shimmy e dalla danza con una fusciacca in diversi modi

divertenti e creativi. Portare una fusciacca di più o meno 1 metro x 1 metro

(può avere anche frange)

stage 2 Danza Logari /Afghanistan (4h)

sabato 5 febbraio h 15.00-19.00

Nel momento in cui i Talibani hanno preso il potere in Afganistan proibirono la

danza sia in pubblico che in privato, sia a uomini che a donne. La situazione

era molto diversa prima dei Talebani: le donne non ballavano in pubblico ma, in

privato si divertivano a ballare e a cantare ragazzini danzatori si esibivano

davanti agli uomini nei Chaikhana (sale da te), ai festival e in occasione di

matrimoni. Le danzatrici della valle Logar a sud di Kabul erano molto famose.

Queste danzatrici Pashtun riuscivano ad essere sia timide che civettuole e

potevano immobilizzare gli spettatori con le loro bravado ai fermi drammatici in

ritmo di musica 7/8.

stage 3 Danza Rajasthani Sapera & Kathak /India (6h)

domenica 6 febbraio h 11.00-13.30 e 14.30-18.00

Rajasthan, la “Terra di Re” nel nord dell’India, è una regione con campi

agricoli ad est e il deserto del Thar ad ovest. Musicisti folk, danzatrici e

intrattenitori vivono principalmente come nomadi e pastori. I Langa, Manganizar,

Dholie, Dhadir e i Sapera non sono propriamente gypsies ma hanno una posizione

sociale simile ai Roma, Sinti o ai Nawar e vivono nella regione originaria dei

Gypsies. In questo workshop si propone la danza dei Sapera, una casta

strettamente associata con gli incantatori di serpenti. Ed è proprio questo

elemento che è riflesso nella danzacome per esempio l’uso del Mudra –gestualità

delle mani- Sharpa Shisha – testa del serpente. Se si hanno si possono portare i

Gungaroo-campanelle da caviglia.

Kathak è una forma di danza classica indiana che si è sviluppata come forma di

intrattenimento nelle corti della dinastia Mogul dell’India del nord.

Particolarmente interessante in questo stile è l’unione di elementi hindu e

musulmani. Le origini di questa danza si ritrovano nelle performance di bardi

viaggiatori, i cosiddetti Kathakas ovvero i “raccontastorie”. La loro arte,

patronizzata nelle corti, si sviluppò in quello caratterizza oggigiorno la loro

danza: la pantomima, i giri virtuosi, una mimica espressiva e un lavoro di piedi

(footwork) velocissimo e ritmico. Il Kathak è danzato sia da uomini che da

donne.

 

 

-----------------------------------------------

1a Serie di Seminari culturali dal titolo: Egitto:
Parliamo di danza "del ventre"? un viaggio nella storia della danza e nella storia dell'Egitto con l'ausilio di audiovisivi e letture 

 

gennaio 2011 -giugno 2011
a fine dicembre le info su luogo, date, orari

-----------------------------------------------------

 

Serie di laboratori 2010/2011

Primo Incontro di Teatro Danza


Iniziamo questo nuovo anno riprendendo i laboratori di teatro danza con Lisa Colosimo

(vedere suo CV sul Blog http://egoteatro.wordpress.com ). Credo che sia un buon inizio visto l'incontro con Lisa dell'anno scorso. 9 ottobre 2010; ore 16,00-19,00. Posti limitati.


Per info: Aurora Dunia 3334721694; email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

------------------------------------------

Proposta di viaggio 2010 : 
Egitto tra danza, musica, storia moderna e tradizioni

 

Viaggio in Egitto



Cairo e Oasi di Bahreya

 

27 novembre – 8 dicembre

 

 

 

Primo viaggio alla scoperta delle tradizioni popolari egiziane, tra musica, danza, storia del Cairo e della danza del ventre odierna. Per questo primo assaggio del variopinto mondo egiziano si sosterà al Cairo con una puntata all’oasi di Bahreya e ci si spingerà sino al deserto bianco.

 


 

 

Il gruppo è a numero chiuso.

 

 

Per maggiori informazioni:

Aurora Dunia 333 4721694; email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Iscrizioni entro il 27 settembre. Posti limitatissimi.

Di ritorno dall’Egitto:

un grazie a tutto il gruppo per aver reso questo viaggio

magnifico! thanks to ( Makan) Yasmin, Ahmed el Maghraby,

Ahmad Sayyed and Mustapha Sayyed,  (Wahat) Mahmoud

Khalifa, Hazem and Mahmoud.

Spero presto di aver pronto un filmato di questo bel

viaggio!

E per l’anno prossimo una nuova meta, sempre in Egitto!


Anteprima del video del viaggio una piccola foto