curriculum PDF Stampa E-mail
Scritto da Aurora   
Lunedì 30 Agosto 2010 19:07


Aurora Dunia

Membro del Consiglio Internazionale dalla Danza dell’Unesco


 

Figlia di italiani d’Egitto. Alla fine del 1800 i miei nonni, seguendo il flusso migratorio europeo verso l’Egitto, avevano trovato casa ad Alessandria d’Egitto. I miei genitori con i miei due fratelli, nel 1960 in seguito alla nazionalizzazione, arrivano a Roma e vivono in una terra a loro totalmente sconosciuta pur essendo italiani. Altri componenti della famiglia allargata andranno verso altre mete: Australia, America e Francia.

 

 

Le Piramidi viste da mia mamma

 

 


due foto dell'Eigtto dall'album dei miei genitori

 

 

il porticciolo di Alessandria 1997

All’università decido di studiare arabo e mi appassiono a questa lingua bellissima e comincio a lavorare come traduttrice presso l’Accademia egizianae a viaggiare con borse di studio in Egitto, alla riscoperta delle mie origini, nei territori della RASD- popolo Sahrawy, con un programma di scambi culturali.



Subito dopo la laurea in “Lingue e Letterature Straniere Moderne” (indirizzo: lingua araba e islamistica; tesi di laurea: “Mutamenti ideologici e sociali tra il 1965 e il 1977: l’immagine della donna nel cinema egiziano”),

 

tra esempi dei bellissimi poster pubblicitari di alcuni film egiziani

 

 

decido di trasferirmi in Egitto e trovare lavoro al Cairo dove, nei sei successivi anni di permanenza lavoro presso l’Istituto di Cultura Italiano al Cairo come insegnante di italiano come seconda lingua e  in una scuola di arabo per stranieri, l’I.L.I. Per un anno ho vissuto su una delle storiche 'awwama ( ovvero case galleggianti) che si trovano attualmente nella zona di Embaba- Kitkat.









Un periodo della mia vita molto bello in contatto con studenti che venivano al Cairo a studiare l’arabo da tutto il globo e in contatto con la cultura egiziana che i miei genitori mi hanno passato nel DNA. Un giorno incontro alla scuola quella che sarà la mia prima insegnante di danza “del ventre”, la spagnola Nesma ( Julia Salmeron). Dato che ero responsabile anche delle attività sociali degli studenti, propongo a Nesma di aprire un corso di danza per le studentesse e lei accetta volentieri. Con lei inizia la mia grande passione per la danza orientale “del ventre” e tradizionale araba. 




Nel 1997 mi trasferisco a Birmingham (Regno Unito) e seguo per due anni i corsi di danza orientale e popolare araba con l’inglese Barbara della Moseley Dance Work School e danza africana senegalese presso la DancExchange dell’Hippodrome.

Nel 1999 mi trasferisco di nuovo a Roma e dopo aver trovato lavoro,  ricomincio a danzare e scelgo come insegnante Saad Ismail presso il centro Danza “Mimma Testa” di cui sono stata sino al 2008 assistente  presso il medesimo centro.  Nel 2001 comincio la mia strada come insegnante di danza, e trovando molta soddisfazione decido che sarà il mio unico lavoro e dal 2004 mi impegno a scoprire, a fare ricerche sulle danze tradizionali, sulla musica e sulla cultura di molto paesi arabi andando ogni anno in Egitto e in altri paesi arabi.




Ho studiato con noti coreografi, danzatrici e insegnanti tra cui:  Farida Fahmy,  Mahmoud Reda, Shokry Mohamed, Eva Chacon, Nesma, Djamila Henni-Chebra, Leyla, stage di danza teatrale di Roberta Bongini e stage di teatro danza con Sisina Augusta. Ha seguito stage di: Farid Zodan, Nour (Russia/Egizitto), Shahrazad (Catarina Huisman), Yasser Alswery, Narjess Montasser, Jasmine Nammu, Sabina Todaro, insegnante della Hilal Art Foundation, Zaza Hassa, Liza  Wedgwood, e Yousry Sharif. Dal 2007 studia con la famosa etnologa, insegnante, coreografa e danzatrice Helene Eriksen, laureata in etnologia della danza con dottorato in folclore, le danze tunisine, algerine, marocchine, turco roman, guedra, Kabyle Berber, Kathak e Rajastan
Dal 2006 ho intrapreso anche lo studio di darabuka  e cimbali.

Ho partecipato a: Festival internazionali tra cui il Festival Internazionale Raks Sharky (Madrid, 2005),  “Grazie Esmat” (Roma, 2006),  “Abir.Profumo d’Oriente”(Roma, 2006) e alla rassegna internazionale, “The World Dances” organizzato e diretto dal coreografo egiziano Mahmoud Reda (2007 e 2008 Alessandria, Egitto); a Festival nazionali quali: “Notti d’oriente. La magia del gesto” (Imola, 2004); a spettacoli:“Sogno”, (Roma, 2004) e a presentazione di libri sul mondo arabo sia come solista che con il gruppo “Samar”.  Sono coorganizzatrice degli spettacoli “La notte della Mezzaluna”, (Roma, 2004), “Leyla Ya Leyla” (Roma, 2005),“Leyla Ya Leyla 2” (Teatro Cometa Off, Roma, 2006) e organizzatrice, ideatrice, regista, coreografa e danzatrice dello spettacolo Ahlam/Sogni  (Sala Duncan, Roma, aprile 2008) e  Ahlam/Sogni  (Teatro Viganò, Roma, dicembre 2009), con le artiste Helene Eriksen, Apsaras, Carovana Tribale e  Claudia Centaroli Kunt nelleo spettacolo di danza tradizionali ( Roma, Febbraio 2011) con il gruppo di ballo “Sanàbil” (“spighe di grano”) da me fondato nel 2008.


Viaggi nel mondo arabo:

NORD AFRICA Algeria, Territori della RASD -Saharawi, Marocco, Tunisia, Egitto
MEDIO ORIENTE Giordania, Territori Palestinesi.
E molti altri ancora spero in futuro!

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Settembre 2017 20:18